AMECONF

“La pace non può essere mantenuta con la forza, può essere solo raggiunta con la comprensione”. (Albert Einstein)

Migliorare le relazioni con la mediazione

Lascia un commento

Quante volte le differenze di punti di vista, i valori, le opinioni personali, le abitudini o semplicemente il nostro modo di essere ci portano ad entrare in disaccordo con qualcuno?
Cosa significa migliorare le relazioni grazie alla mediazione familiare?

Se ci pensiamo da quando ci svegliamo alla mattina a quando terminiamo la nostra giornata incontriamo una quantità varia ed indefinita di persone con le quali entriamo in relazione perché abbiamo qualcosa da “scambiare”. Oggi più che mai, sempre più in casa per smart working o restrizioni nella circolazione ci troviamo a passare sempre più tempo a stretto contatto anche con i nostri familiari, soprattutto nei week end. La mediazione familiare aiuta a migliorare le relazioni perché ha come principio l’idea che nessun punto di vista è migliore di un altro. Ognuno di noi è unico ed irripetibile e la sua unicità sta anche nel modo di pensare e vedere le cose. E allora come possiamo fare per non arrivare in situazioni esasperate in cui si creano muri che diventano sempre più barriere invalicabili dove il dialogo lascia il posto al silenzio?

Alcuni piccoli suggerimenti.

Iniziamo a partire proprio dal fatto che ognuno di noi è fatto a modo suo. Quello che piace a me non è detto piaccia all’altro, quello che penso io non è detto che sia meglio o più giusto di quello che pensa l’altro. Soprattutto non posso immaginare quello che pensa l’altro e non devo dare nulla per scontato. A volte ci aspettiamo qualcosa dall’altro e poi rimaniamo delusi perché non si realizza. Ma glielo abbiamo chiesto? La parola chiarezza ci aiuta a pensare a dire le cose per come le vorremmo. L’altro molto spesso non lo sa, di conseguenza continua ad agire come crede corretto per lui.

Impariamo a chiedere aiuto esplicitamente quando siamo in affaticamento sui compiti da svolgere. La gestione della quotidianità, le piccole cose come la spesa, il pranzo, la cena, i compiti dei figli, la lavatrice e il bucato. Se continuo a fare tutto con fatica aspettando che l’altro mi capisca probabilmente non capirà e continuerò ad essere deluso con la mia aspettativa. Compiti ben definiti e chiari possono alleggerirci e darci respiro.

Pensare in questo modo ci aiuta a prenderci cura di noi stessi e degli altri e a prenderci cura delle nostre relazioni.

La mediazione familiare cura le relazioni. Aiuta le persone a vedere le cose da altri punti di vista e da una nuova prospettiva. Permette la buona relazione oltre la fine della convivenza quando le caratteristiche e il modo di essere di ognuno non permettono più una serena convivenza.

La mediazione familiare tiene conto e rende espliciti emozionibisognidesideriinteressi di tutte le parti coinvolte.

Migliorare le relazioni con la mediazione vuol dire garantire ai figli, soprattutto quando minori, una crescita serena dove non c’è un torto o una ragione da stabilire ma un capire chi abbiamo di fronte per quello che è nella sua unicità di persona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...